Uno sguardo in Bottega

Benvenuto sulla soglia della mia Bottega, in questa pagina ti racconto un po’ di cose che nel tempo, con un po’ di amici, abbiamo realizzato per questo luogo

Le tracce che lasciamo nei luoghi che viviamo servono a ricordarci chi siamo e da dove veniamo, forse, qualche volta, anche dove stiamo andando. Disegni, parole, scarabocchi, oggetti, stratificano il nostro passaggio, ci aiutano a poggiare le mani su superfici amiche, che fanno domande e che, qualche volta, danno anche qualche risposta.

Ti presento innanzitutto il concetto che c’è dietro al mio logo e come è nata l’animazione che utilizzo per accompagnare i miei lavori video. Grazie a Nicola Palma per la realizzazione dell’animazione.

Cinzia Trezza e la sua azienda Progettazione Arredo hanno pensato e realizzato per la Bottega questo scaletto, sgabello, tavolo di lavoro mobile. In questo video abbiamo raccontato brevemente il concetto dal quale siamo partiti.

Qualche anno fa, in occasione della presentazione del libro di Vincenzo Moretti, Novelle Artigiane, Giovanni e Felice Mariella hanno realizzato questa bellissima pachina, ne è venuto fuori il booktrailer del libro, ma oggi questa panchina fa parte della Bottega. 

L’in-segna della Bottega è stata realizzata nel 2016 da Alessandro Calabrese.

Alessandro ha pensato e costruito quest’opera fragile nel 2016, ed in questo video ne abbiamo raccontato il percorso.

Ramona Pisano ha realizzato realizzato il disegno che si vede quando la bottega “è chiusa”. In questo video abbiamo raccontato come ha realizzato il disegno e il concetto c’è dentro.

Letizia Salomone ha realizzato un bassorilievo fatto in carta gomma per raccontare alcuni tratti di vita che si intrecciano nella Jepis Bottega. In questo video ne racconta il concept e la tecnica di realizzazione.