Felice Magliano, classe 1913

L’ho incontrato qualche giorno fa, ci siamo fatti una chiacchierata, io lui e suo nipote Sandro Paladino.
Ci ha raccontato della sua vita, della prigionia durante la guerra, del lavoro come bracciante agricolo, dell’amore, dell’importanza del sapere e del gioco delle tre carte che durante la giovinezza gli permetteva di vivere.

Ho raccolto i sui racconti di 104 anni di vita in 6 brevi video clip.

Questo è il primo di questa serie che prenderà il titolo di #Raccontidi104annidivita.

Amore e Lavoro

La Serenata alla moglie, l’equilibrio tra amore e lavoro nella vita di tutti i giorni, la stima e il rispetto per il lavoro del compagno e della compagna come fattore portante di una vita trascorsa l’uno al fianco dell’altro.

“mia moglie è morta si ma io ancora la vorrei..”

Felice bracciante agricolo

la terra è una cosa bella ma vuole essere coltivata. Non possiamo abbandonarla senza abbandonare anche noi stessi! Siamo quello che mangiamo, in questo terzo video della serie #Raccontidi104annidivita, Felice Magliano ci racconta il suo rapporto con l’agricoltura.

Mangiare come noi
Pagare come noi
Vestire come noi

In questo quarto video della miniserie #Raccontidi104annidivita il signor Felice Magliano ci fa assaporrare l’amaro tempo della guerra.
Ci porta con lui nei suoi ricordi da prigioniero dei tedeschi, racconta del rifiuto di passare dalla parte del “nemico”, della fedeltà alla Patria e del canto di gioia alla vista dei compagni partigiani

Un video che si incastra in un racconto che sta diventando molto importante per noi!

Il gioco delle 3 carte!

Giocare è una cosa seria.
Nella formula utilizzata dal signor Felice Magliano per raccogliere le persone al banco del gioco c’è tutto quello che dobbiamo sapere rispetto al gioco.

Se non studi non sai dove ti trovi

#uMastru, ho lasciato per ultimo il video che ho considerato come “una porta aperta” verso il futuro!

Dei sei video, sicuramente quello più attuale, quello che ci racconta di quanto sia importante lavorare sulla conoscenza e sulle competenze.

Quello che ho appreso durante l’elaborazione di questi 6 video rimarrà incastrato qui, in questa Bottega.
Lo porteremo dentro di noi, ci aiuterà nelle scelte, darà linfa alle creazioni e guiderà i racconti che da oggi in poi saremo chiamati a scrivere.

Adesso che abbiamo finito, ti consiglio di rileggerti il diario che per questa occasione ha scritto Vincenzo Moretti, un capolavoro di re-publishing http://vincenzomoretti.nova100.ilsole24ore.com/2018/02/22/mi-chiamo-felice-maglianomi-chiamo-felice-magliano-e-sono-nato-il-2-novembre-del-1913/

Da questa piccolo bottega, situata a Caselle in Pittari, ma presente nelle narrazioni dell’uomo globale per oggi è tutto, buon #CreaRaccontaRicrea a tutti voi!