Questo post è dedicato a tutte quelle persone che ogni giorno lavorano per costruire valore mettendo insieme persone diverse e tirarne fuori il meglio.

La lezione dello Scarrafone

Prendo in prestito un detto napoletano molto conosciuto: “Ogni Scarrafone è bello a mamma soia” lo so dovrei tradurlo in un italiano comprensibile a tutti ma fa parte del gioco, trova un amico che sa spiegartela e vai avanti nella lettura.

La tua idea è fantastica, è la migliore mai pensata fino a questo momento, ti permetterà di svoltare di far fare finalmente il salto di qualità tanto atteso da tutti coloro che ti circondano. Questo è quello che pensi tu? Hai chiesto cosa ne pensano coloro che lavorano al tuo fianco?

nelle foto con me ci sono Filomena Capobianco e Luigi Cutolo durante la registrazione dei video per il progetto Like a Coffee allo Steam Port

Condividi il tuo lavoro con chi è al tuo fianco.

Ho sempre pensato che 1+1 debba dare come risultato 3, non perché non mi piaccia l’aritmetica ma perché credo nella capacità degli uomini e delle donne di migliorarsi se connessi tra loro.

Lo so cosa stai pensando? Si ma spesso chi lavora con me non mi capisce, non si rende conto di quello che gli propongo.

Forse è così.

Dimmi una cosa! hai mai provato a far entrare, coloro che lavorano al tuo fianco, intimamente in contatto  con le tue idee, con le tue creazioni? hai mai aperto lo schermo della tua camera da presa proprio mentre stai registrando?

Arte

Prova a rendere partecipi coloro che producono valore insieme a te, coloro che ogni giorno svolgono un ruolo diverso dal tuo nel processo produttivo, coloro che anche se non glielo dice mai nessuno, sono essenziali per far si che tu continui a fare quello che stai facendo.

In questo caso il termine arte sta per bravura, per capacità dì. Mi piace assai usare questa espressione perché fare qualcosa a regola d’arte non significa farla semplicemente bene ma farla precisamente come andrebbe fatta!

La maggior parte delle persone, ogni giorno, fa delle cose in cui non crede, che non le rendono felici. Beh allora, l’arte nel fare bene le cose sta nel coinvolgere le persone che ti sono vicine, fare in modo che diventino realmente valore aggiunto.

 

Se chi lavora alla creazione del tuo progetto non ne condivide con te la visione ben presto questi limiti emergeranno e saranno sempre più difficili da risolvere.

Ah lo Scarrafone dici? Cosa centra con tutto questo?

Lo Scarrafone è li pronto ad evolversi, dagliene la possibilità.

In questo post faccio un gioco, provo a contaminare quanto detto fino a questo momento con un argomento che apparentemente non gli appartiene 😉

Prendiamo in prestito una parolina: “Lean”

Da quando ho avuto la fortuna di leggere Lean Startup mi sono innamorato dell’idea di non dover per forza finire completamente quello che si sta facendo prima di metterlo sul mercato, prima di esporlo al giudizio degli utenti.

517wplLjOXL._SX329_BO1,204,203,200_

Lean è un approccio, per alcuni una metodologia che vuole che le cose non debbano essere messe a disposizione degli utenti quando sono complete al 100% ma possono essere somministrate ai futuri utenti fin dalle prime “versioni”.

Questo approccio permette di reiterare velocemente il processo di produzione, correggendo gli errori e migliorando il proprio prodotto grazie ai feedback che si ricevono fin dal primo momento.

 

Fai diventare lean il tuo team grazie alla tua capacità di coinvolgerlo, grazie alla tua capacità di farlo diventare parte realmente attiva di quello che state realizzando.

Dunque, grazie a coloro che sono al tuo fianco fai evolvere lo Scarrafone!

Le foto che trovi in questo post sonom di Gianfranco Mandola